Category: Recensioni Page 1 of 2

SURROUNDINGS : VLATKA HORVAT DA RENATA FABBRI ARTE CONTEMPORANEA

Vlatka Horvat con Surroundings, attraversa con una linea gli spazi della Galleria Renata Fabbri arte contemporanea, una lunga linea che oltrepassa e delimita il concetto di tempo, spazio…

LUCA VITONE: IO, LUCA VITONE

Seguire Luca Vitone in Io, Luca Vitone, un antologica curata da Luca Lo Pinto e Diego Sileo, in collaborazione con i Chiostri di Sant’Eustorgio e con il Museo…

IL PAC RACCONTA L’AFRICA CONTEMPORANEA

Raccontare l’Africa nelle sue moltitudini, nelle variopinte essenze e complessità, osservarla da un punto di vista diverso, nuovo contemporaneo e afrocentrico, in equilibrio tra Occidentalità e Africanismo è…

FAMI MALE. FLAVIO FAVELLI A THE OPEN BOX

E’ un Favelli inedito, intimo e aperto alle tematiche sociali quello che ci presenta  la curatrice Neve Mazzoleni  con ” Fami Male “a The Open Box, un artista…

Padiglione Italia: Il Mondo Magico di Cecilia Alemani

Viviamo in un mondo di caos, dove certezze e insicurezze coesistono, le nostre paure sono in parte reali in parte immaginarie, come sostiene l’antropologo Marc Augè; esse sono…

MIROSLAW BALKA IN GALLERIA RAFFAELLA CORTESE CON “IN BEZUG AUF DIE ZEIT”

Artista allegorico, lega la sua narrazione artistica alla visione temporale e storica dell’umanità, raccontando attraverso le opere la precarietà dell’esistenza umana. Miroslaw Balka incentra la sua poetica su…

LA TERRA INQUIETA ALLA TRIENNALE DI MILANO LA MOSTRA CURATA DA MASSIMILIANO GIONI

Nasciamo in un determinato luogo per pura casualità, non certo per diritto, è forse questo senso di destino di casualità e di indefinito uno dei temi che emerge…

MIART : LA FIERA AL PASSO CON MILANO

Protagonista per eccellenza della settimana dell’arte milanese è indubbiamente il Miart la fiera internazionale dell’arte moderna e contemporanea, che sboccia quest’anno nella sua ventiduesima edizione con la nuova…

SANTIAGO SIERRA MEA CULPA AL PAC

Santiago Sierra invade il Pac di opere in bianco e nero, è così che l’artista spagnolo concepisce la nostra realtà capitalista, non ci sono vie di mezzo solo…